LOADING

Paolo Fusacchia

PAOLO FUSACCHIA (Classe 1967) nasce a Colleferro in provincia di Roma iniziando fin da giovanissimo ad essere attratto dal fascino della Natura e della vita avventurosa. Questa indissolubile passione lo travolge tanto da dedicarle tutto il tempo a disposizione. Collabora con diverse Associazioni Naturalistiche, Enti pubblici e privati, alla stesura di Progetti anche a scopo didattico, a rilevamenti faunistici sul Campo, alla realizzazione di libri e altro materiale divulgativo di carattere naturalistico, etc…, etc…

Al contempo cresce, proporzionalmente, la passione per la fotografia naturalistica che affronta da completo autodidatta prima come supporto di documentazione poi via via sempre più attratto dalla voglia di esaltare la bellezza e le meraviglie della Natura.Cresce prepotente il desiderio di riprendere la vita degli animali e l’ambiente che li circonda e quindi le esperienze di vita all’aperto, che pratica con assiduità, tornano più che mai utili. Anche la conoscenza della Biologia, Ecologia ed Etologia degli esseri viventi, che reputa di basilare ed essenziale importanza nel bagaglio di un fotografo naturalista, si rivelano utili nell’avvicinamento degli animali o nell’interpretazione di un ambiente, e tutto questo è evidenziato nelle sue immagini.Fotografo della Natura a tutto campo, spazia con assoluta disinvoltura dalle riprese Macro fino ai Paesaggi di più ampio respiro, ma la sua vera passione sono gli animali e in particolare gli Uccelli che ritrae con raffinata accuratezza.

“Quello che mi piace fotografare (racconta) sono gli animali ripresi nel loro ambiente naturale e soprattutto utilizzare sapientemente la luce naturale per esaltarne forme, colori e atteggiamenti restituendone la bellezza e l’eleganza che li contraddistinguono, anche per le specie più comuni e banali”.Il suo Campo di lavoro è esteso a tutta la Penisola italiana senza nessuna particolare distinzione ed il suo stile fotografico è mirato essenzialmente ad una ricercata Composizione dell’immagine. Professa il silenzio più rigoroso entrando presto in sintonia con l’ambiente scelto per le sue sessioni fotografiche e questo gli consente di osservare (e fotografare) da vicino gli animali mentre svolgono le loro azioni quotidiane, indisturbati.

English Version